login

BULLDOGS SASSARI VS CAPOTERRA U23 7–67

  • Scritto da 
  • Pubblicato in Serie C
  • Letto 2308 volte
  • Stampa
  • Email
Vota questo articolo
(0 Voti)

20120219-buldog-capoterra
Dopo circa un mese trascorso senza effettuare gare ufficiali e per colpa del maltempo che ha impedito il regolare svolgimento delle sedute di allenamento, i ragazzi di G. Farigu hanno onorato al meglio delle loro possibilità fisiche il penultimo impegno in trasferta che il torneo gli impone.

Per quanto il risultato finale non lasci alcun dubbio sull’andamento della gara si deve segnalare un calo mentale che i ragazzi hanno chiaramente dimostrato in buona parte della gara. Il divario tra le due compagini esiste ed è inutile negarlo, però certi atteggiamenti legati alla individualità, specie nel rugby, non portano lontano. I giallo-rossi consapevoli del divario tecnico sono scesi in campo con l’intento di far bottino e al primo minuto di gioco si sono portati in vantaggio con una bella meta di Daniele Orrù. Al 7° di gioco Michele Cirina schiaccia la palla in meta e Alessandro Baire trasforma. Al 20° di gioco è il capitano Angelo Desogus a superare la linea di meta concludendo una rolling maul. I padroni di casa approfittando di un errore della tre quarti capoterrese vanno a segno portando il risultato sul 7 a 17. Negli ultimi 10’ di gioco del primo tempo il Capoterra ancora a segno con l’ala Roberto Careddu e l’estremo Efisio Cauli con le relative realizzazioni di Alessandro Baire.

Il secondo tempo ha visto i ragazzi del Capoterra protesi in attacco dimostrando più disciplina tattica e attenti alle direttive impartite dal trainer “più gioco corale e meno individualismi”, sono riusciti ad andare in meta al 42° con M. Cirina, al 46° con Roberto Careddu e al 56° arriva l’ottava meta con la seconda linea Emanuele Murru. Nell’ultima mezz’ora di gioco, l’allenatore G. Farigu dà inizio alle sostituzioni facendo entrare in campo tutti i ragazzi al seguito, ottenendo una pronta risposta dal collettivo che incrementa il bottino con ulteriori tre mete al 64°, al 70° e al 78° rispettivamente con R. Careddu, A. Baire e E. Cauli.
Chiusa la pratica Bulldogs SS, Guido Farigu in settimana dovrà lavorare oltre che sul piano del gioco, anche sotto il profilo mentale per ottenere maggiore concentrazione da parte di tutta la squadra per affrontare con la giusta concentrazione l’Union Rugby Cagliari e mantenere saldo il secondo posto in classifica.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Login o crea un account

fb iconConnettiti con Facebook