login

UNDER 16: ORISTANO VS AMATORI CAPOTERRA 13-30

Grande prova di dedizione alla maglia.

Bravissimi i nostri gladiatori. Pur essendo in 15, e con due giocatori al limite per i postumi di infortuni, sono riusciti a dare il massimo delle loro forze e a vincere anche questa partita. La giornata era cominciata male, quando D.Raffo e L.Falda si sono presentati al raduno in pessime condizioni fisiche, ma con la voglia di partecipare alla trasferta per non mettere in difficoltà la squadra. In campo hanno quindi potuto dare un contributo molto ridotto dal punto di vista della partecipazione al gioco, ma fondamentale per la motivazione dei compagni, che si sono espressi al di sopra dei loro mezzi per sopperire alla effettiva inferiorità numerica. Tutti bravi, dunque, ma un particolare riconoscimento va ai ragazzi della mischia, che hanno vinto tutte le mischie ordinate ed hanno aggredito gli avversari ogni volta che cercavano di ripartire, togliendo loro spazio e lucidità. Il resto l'ha fatto la velocità dei tre quarti, e l'abilità dei mediani di passar loro la palla conquistata nelle mischie.

La squadra dell'Oristano è andata in meta per prima, facendo temere il peggio. Il Capoterra ha però saputo reagire prontamente e realizzare due mete, una di Celembrini e l'altra di Cojana. Grazie ad una seconda meta, l'Oristano si è portato sul 10-10, risultato finale del primo tempo. In apertura del secondo tempo, il Capoterra si è riportato in vantaggio con una meta di Podda; Oristano reagisce subito e si avvicina realizzando un piazzato, da quel momento in poi il Capoterra ha dilagata con 3 mete di Celembrini, fissando il risultato finale sul 30-10 (6 mete a 2). Bravissimi tutti i ragazzi, ma resta il problema insoluto di avere una rosa di giocatori più ampia e competitiva.

Amatori Capoterra: V.Pierotti, D.Marcucci, A.Noemi, A.Guanziroli, E.E.Setzu, A.Bullitta, S.Farris, A.Vidili,G.Dessì, L.Celembrini, A.Podda, L.Cojana, D.Raffo, D.Ledda, L.Falda. All. Carlo Atzori

CDF CAPOTERRA VS CDF FRASCATI

Sabato 28 febbraio ore 12:00 si gioca l'ultima partita della regular season per il Centro di Formazione Federale di Capoterra, contro il quotato CdF Frascati, senza dubbio la migliore squadra del torneo 2014/2015.

La novità più importante è però l'inaugurazione del nuovo impianto, messo a disposizione del CdF FIR dall'Amatori Rugby Capoterra.

Il nuovo impianto situato nell'area industriale del CACIP a Macchiareddu, è stato fortemente voluto da tutta la società ed alla cui realizzazione hanno - e stanno - cooperando tutti gli appartenenti al sodaluzio sportivo capoterrese. Atleti, dirigenti, staff, tifosi e simpatizzanti si sono adoperati con il loro lavoro ed impegno a dotare di una degna location il Centro di formazione federale Under 16 Capoterra.

La rappresentativa sarda - in quanto vi partecipano i migliori under 16 di tutte le società isolane, s'impegneranno al meglio delle loro capacità e forze per ben figurare ed onorare la maglia che indossano.

Importante appuntamento in vista dei prossimi impegni che determineranno la scelta di coloro che avranno la chance di ammissione ad una delle Accademie federali under 18, vero trampolino di lancio ed importante scuola di rugby.

Un grande in bocca al lupo ai ragazzi, e che il nuovo impianto vi sia d'augurio.

UNA BELLA GIORNATA DEL CLUB

La notizia non è una di quelle da prima pagina, ma è, per chi vive il mondo dello sport e della solidarietà, più importante di tante vittorie. Come tutti sanno il club ha raggiunto un accordo con il CACIP per la conduzione dell'impianto sportivo che si trova nell'area di Macchiareddu.

Questo impianto è stato opzionato dalla società per far fronte all'incessante utilizzo del campo di via Trento (la casa del rugby a Capoterra), e per far tirare un respiro di sollievo al prato così tanto utilizzato. Potrà diventare la degna cornice delle attività del Centro Federale di Formazione F.I.R. Under 16 di Capoterra, convinti come siamo della necessità di un punto di riferimento fisso per questa importantissima ed irrinunciabile attività.

Il Centro Sportivo del CACIP necessità di tantissima manutenzione e di una prima messa in pristino di particolare entità, ed in tempi nei quali il denaro scarseggia come non mai e le casse sociali sono completamente vuote, la società ha diramato un appello a tutti dai soci ai giocatori ai dirigenti ed ai semplici simpatizzanti, che è stato accolto in maniera entusiasta.

Un nutrito gruppo di giocatori di quasi tutte le categorie, allenatori, staff della società, soci e simpatizzanti si sono dati da fare con falciaerba, cesoie, pale e carriole, cacciaviti e martelli, ed hanno iniziato a mettere a posto e sistemare la location che vedrà un domani il vociare dei ragazzi e la palla ovale rotolare nei campi.

Tutti uniti, fianco a fianco, ognuno con le proprie capacità. dal giardiniere all'elettricista, dall'impiantista al semplice aiuto, tutti con un solo obbiettivo davanti, tutti uniti come si conviene ad un club. Ancora tanto il lavoro da fare, senza risorse ma con tutta la buona volontà e le capacità di chi, senza pensarci sù, ha rinunciato ad un sabato per sè donandolo al proprio club, regalandolo a se stesso.

L'appuntamento prossimo è per sabato 7 febbraio per un'altra mattinata di lavoro in compagnia ed allegria, schiene indolenzite garantite!!!

FORZA CAPOTERRA!!!

  • Pubblicato in Società

ACCADEMIA CAGLIARI VS AMATORI CAPOTERRA 10-19

Prova d'orgoglio. Dopo la prima partita del 2015 giocata da una squadra di zombie, finalmente buona prova dei ragazzi nella partita giocata domenica contro il Cagliari.

Dopo un pessimo inizio, in cui la squadra di Capoterra è stata a lungo costretta nei 22 metri, concedendo due mete agli avversari, il primo tempo si è concluso con un'impennata di orgoglio e
una bella meta di Celembrini, trasformata da Matta. Si va al riposo sul risultato di 10 a 7 per Cagliari.

Il secondo tempo è largamente dominato dai ragazzi del Capoterra, che sono andati due volte in meta con Celembrini, la seconda delle quali trasformata da Locci. Il risultato finale si fissa quindi sul 10 a 19 a favore del Capoterra.

Resta da sperare che la tensione resti alta anche nelle prossime partite, senza lasciarsi distrarre dalle lunghe pause fra una partita e l'altra. Occorre sottolineare che la partita, formalmente in trasferta, è stata di fatto giocata a Capoterra su richiesta della squadra di Cagliari.

Amatori Capoterra: A.Noemi, D. Marcucci, V. Pierotti, G. Mulas, A. Bullitta, E. E. Setzu, L. Falda, S. Farris, G. Dessl, S. Matta, M. Maiorca, A. Podda, A. Locci, L. Cojana, L. Celembrini, A. Guanziroli e Y. Maiorca, ambedue in precarie condizioni fisiche, sono rimasti in panchina. 

  • Pubblicato in Under 16

AMATORI CAPOTERRA VS ALGUER 5-29

Anno nuovo, vita vecchia.

Lo temevamo: le festività di fine anno hanno gravemente nuociuto alla squadra. I notevoli progressi registrati nelle due partite di dicembre sembrano essersi evaporati coi cenoni di Natale e Capodanno.

Primo tempo tutto sommato equilibrato, che vede una meta realizzata (ma non trasformata) dall'Alguer. Si va quindi al riposo sul risultato di 0-5.

Malgrado la superiorità numerica (4 giocatori in panchina per il Capoterra, contro nessuno per l'Alguer), i nostri ragazzi hanno subito le iniziative dell'Alguer, che realizza 2 mete (la seconda trasformata). Il Capoterra accorcia le distanze con una meta di Celembrini, ma l'Alguer allunga di nuovo con due mete, fissando il risultato finale sul 5-29. Il fatto che qualche giocatore fosse fuori forma a causa di malattie stagionali non pur e non deve giustificare la scarsa prestazione della squadra. Probabilmente, i ragazzi si erano illusi di essere invincibili dopo le due prestazioni positive contro Oristano e Sinnai e poi, alle prime difficolt`, si sono arresi.

Ora devono solo allenarsi, allenarsi, allenarsi e prestare maggiore attenzione alla disposizione in campo. I ragazzi devono essere più diligenti nel mettere in atto le indicazioni degli allenatori.

La prossima partita, domenica 25, vedrà come avversari i ragazzi di Cagliari, che hanno fatto progressi enormi rispetto alla stagione 2013-2014. Partita molto difficile per i nostri ragazzi, che dovranno tirar fuori il meglio delle loro risorse fisiche, tecniche e caratteriali.

Amatori Capoterra: A.Noemi, D.Marcucci, A.Guanziroli (D.Raffo 2T), A.Bullitta, E.E.Setzu, S.Farris, L.Falda, V.Pierotti (C.Carfagna 2T), G.Dessl, S.Matta, Y.Maiorca (M.Maiorca 2T), A.Locci (G.Mulas 2T), L.Celembrini, L.Cojana, A.Podda.

  • Pubblicato in Under 16

U16 AMATORI CAPOTERRA VS ALGUER

Ricomincia il Campionato

Domenica 18 gennaio ricomincia anche il campionato U16. Il Capoterra ospita la temibile squadra dell'Alguer, che nello scorso campionato ci batté sia all'andata che al ritorno.

Quest'anno i nostri ragazzi sembrano essersi rafforzati, come indicano i risultati delle ultime due partite disputate nel 2014.

Siamo fiduciosi che i bagordi di fine anno non abbiano intaccato la vena agonistica della squadra, e che i nostri ragazzi sapranno vincere anche la prossima partita, sicuramente alla loro portata.

L'incontro avrà luogo domenica 18 alle ore 11:00 al Comunale di via Trento. L'ora di inizio è stata concordata fra le due società per consentire alla squadra di Alghero di giungere a Capoterra
senza dover partire nel cuore della notte.

Tutti al campo a tifare Capoterra!

Nella tabella sono visualizzati il calendario del girone di andata e la classifica provvisoria.

  • Pubblicato in Under 16

UNDER 16 PRESENTAZIONE DELLA SQUADRA 2014-2015

Facciamo oggi la conoscenza di tre giocatori di mischia: Edoardo Setzu, Simone Farris e Davide Raffo

Seconda linea sinistra (left lock): Edoardo Setzu (noto Bubu), nato nel 2000, 187 cm per 81 Kg.

Il più alto? Forse. Di sicuro e' quello che deve conquistare le touche e spingere in mischia chiusa. Le chiamate sul lancio vengono affidate a lui o al compagno di reparto, frangente in cui deve essere lucido.

Bubu ha iniziato dall'under 12, circa 3 anni fa. "Degli amici, in particolare Lori, mi hanno consigliato il rugby" ci dice Bubu, "poi mi h piaciuto e ho continuato".

"In questa stagione voglio riuscire a rimanere nella selezione regionale", aggiunge poi. Edoardo frequenta l'Istituto Tecnico Scano di Monserrato, dove pensa di seguire l'indirizzo Trasporti e Logistica. "Dopo il conseguimento del Diploma vorrei mettermi subito a lavorare", ci dice. Gli piace ascoltare musica, in particolare rap e hip-hop.

Seconda linea destra (right lock): Simone Farris, nato nel 1999, 178 cm per 80 Kg.

PiU' pesante della sinistra per chi gioca sul lato del pilone destro con cui forma la pietra angolare del pacchetto. Anche lui deve saltare per vincere le touche.

Simone si e' avvicinato al rugby gia' in quinta elementare. "Mi incuriosiva, volevo provare a giocare, poi mi e' piaciuto e ho proseguito", ci racconta Simone. Poi aggiunge: "Quest'anno voglio cercare di giocare tutte le partite, migliorando costantemente le mie prestazioni".

Simone frequenta la seconda classe dell'Istituto Tecnico Atzeni di Capoterra. Dopo il diploma spera di riuscire a trovare un lavoro. "I miei svaghi preferiti sono le uscite con gli amici e le battute di caccia", ci dice. "Mi piace anche ascoltare la musica contemporanea: rap e reggeaton".

Terza linea destra (blind side flanker): Davide Raffo, nato nel 1999, 165 cm per 67 Kg.

Come il suo collega di linea, deve essere efficace nel placcaggio. Anche lui deve sostenere e cercare di recuperare piu' palloni possibili mettendo la testa dove nessuno metterebbe neppure i piedi.

Davide ha iniziato la sua attivita' di rugbista dall'U14. "Me ne hanno parlato, l'ho provato, mi e' piaciuto", dice Davide in modo netto. Poi aggiunge: "Quest'anno voglio aiutare la squadra a vincere piu' partite possibile".

Davide frequenta la seconda classe dell'Istituto Alberghiero di Pula. Dopo il diploma vorrebbe lavorare come cuoco in un ristorante. "I miei svaghi preferiti sono divertirmi, divertirmi e ancora divertirmi", ci dice. "Mi piace anche ascoltare il reggeaton".

  • Pubblicato in Under 16

7 FRADIS SINNAI VS AMATORI CAPOTERRA 29-22

Under 16. Buona anche la seconda, nonostante la sconfitta di misura

Da oggi la squadra del Sinnai e' un po' meno la bestia nera dei nostri ragazzi, che ne hanno diluito il colore. La seconda di campionato, anticipata al venerdi' sera, ha visto un sostanziale equilibrio di gioco e di prestazioni fra le due squadre.

Dopo pochi minuti apre le marcature il Sinnai, portandosi a +7. Celembrini pareggia il conteggio delle mete qualche minuto piu' tardi, portando il Capoterra a -2. Nel primo tempo il Sinnai va altre due volte in meta, per un parziale di 17 a 5.

La pausa permette ai tecnici del Capoterra (Atzori e Serci) di apportare qualche piccolo aggiustamento, soprattutto nello spirito agonistico. Va dapprima in meta il Sinnai (non trasformata); meta di fatto annullata da Guanziroli, purtroppo senza che l'arbitro se ne sia avveduto. Seguono due mete del Capoterra (di Celembrini trasformata da Matta, e di Dessi'). Il Sinnai va ancora a segno con una meta trasformata. Nel finale di partita il Capoterra accorcia di nuovo le distanze con una meta di Mullano, non trasformata, portando il parziale del secondo tempo a 17-12 per il Capoterra.

Il risultato finale è fissato sul 29 a 22 per Sinnai. Per la conferma del risultato dovremo pero' attendere l'omologazione della partita da parte del giudice sportivo, sulla base del referto arbitrale; infatti, abbiamo segnalato le discrepanze fra le sue annotazioni e le nostre.

Grande prestazione dei nostri ragazzi, che hanno saputo reagire al risultato del primo tempo ed hanno combattuto su ogni pallone. Le mete del Sinnai sono state per lo piu' frutto di iniziative individuali,facilitate da qualche ingenuita' difensiva dei nostri ragazzi, che, ne siamo sicuri, lo staff tecnico sapra' correggere nei prossimi allenamenti.

Rispetto alla prima partita (quella vinta contro l'Oristano), i ragazzi hanno esibito una notevole coesione, creando molte azioni corali. Speriamo che continuino su questa strada, senza lasciarsi impigrire dagli ozi (e dai bagordi) di fine anno. La prossima giornata di campionato in calendario è per il 18 gennaio; il Capoterra ospitera' la fortissima squadra dell'Alguer.

Cogliamo l'occasione per porgere a chi ci legge i nostri migliori auguri per un sereno Natale ed un felice 2015.

Amatori Rugby Capoterra: D.Marcucci, A.Guanziroli, A.Noemi, A.Bullitta, E.E.Setzu, S.Farris, L.Falda, D.Raffo (V.Pierotti 2°T), G.Dessi', S.Matta, L.Celembrini, L.Cojana, A.Podda, M.Maiorca, G.Mulas (D.Mullano 2°T). Allenatori : C. Atzori - D. Serci

  • Pubblicato in Under 16

AMATORI CAPOTERRA VS ORISTANO 63-0

Under 16 inizio della seconda fase del campionato confortante per i ragazzi del Capoterra.

Diceva il saggio: "Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare". Così è stato: la prima partita della seconda fase del campionato, quella che determina la classifica finale, ha visto la squadra di Capoterra dominare quella di Oristano dal primo all'ultimo minuto. Dopo pochi minuti ha aperto le marcature D. Raffo, con una meta trasformata da L. Celembrini, che è poi andato tre volte consecutive in meta, l'ultima delle quali trasformata. La quinta meta è stata realizzata da L. Falda e l'ultima del primo tempo da G. Dessì, trasformata da Celembrini. Il primo tempo si è chiuso con un parziale di 36 a 0.

Il secondo tempo ha seguito la falsariga del primo, con i ragazzi del Capoterra padroni assoluti del campo. A cadenza regolare sono andati in meta G. Dessì (2 mete), L. Cabras, L. Celembrini (meta trasformata dallo stesso Celembrini) e, allo scadere del tempo, A. Noemi, fissando il risultato finale sul 63 a 0.

Notevole riscatto da parte dei nostri ragazzi, dovuto anche all'apporto di quattro nuovi giocatori che hanno permesso, fra l'altro, di avere un po' di panchina per poter sostituire giocatori stanchi o fuori forma. Un'analisi spassionata della partita non può tacere però il fatto che molte mete sono scaturite da iniziative personali; occorre quindi lavorare di più sul gioco di squadra, per portare la palla in meta con azioni corali.

Amatori Capoterra: D. Marcucci, A. Guanziroli, A. Noemi, G. Mulas (C. Carfagna 2T), E. E. Setzu, A. Bullitta, S. Farris, L. Falda, G. Dessì, L. Celembrini, Y. Maiorca, M. Maiorca, L. Cojana (L. Cabras 2T), D. Raffo, A. Podda, D. Orsatti

  • Pubblicato in Under 16

AMATORI CAPOTERRA VS ACCADEMIA CAGLIARI 5-37

Nuova sconfitta per i ragazzi del Capoterra. Il girone di ritorno della prima fase comincia male per la rappresentativa di Capoterra.

Persistono i problemi di gioco della nostra squadra, principalmente in fase difensiva, dove si aprono spesso immense praterie per gli attaccanti avversari.

La cronaca narra che, dopo le prime due mete del Cagliari, il Capoterra ha ridotto le distanze con una meta di Lorenzo Celembrini, ma l'Accademia ha poi dilagato per tutto il primo tempo.

Il secondo tempo è stato più equilibrato, ma la nostra squadra non è riuscita a realizzare altre mete.

Anche in questa partita i ragazzi hanno dimostrato un forte attaccamento ai colori della Società, giocando con grande impegno fino all'ultimo minuto. Resta però il fatto che lo stesso attaccamento alla squadra dovrebbe concretizzarsi anche in una partecipazione più assidua agli allenamenti: il tecnico Carlo Atzori non riesce mai ad avere a disposizione tutti i giocatori, quindi si trova nell'impossibilità di provare gli schemi di gioco.

Rinnoviamo quindi la richiesta a tutti i ragazzi (e ai loro genitori) di partecipare regolarmente agli allenamenti della squadra, il mercoledì e venerdì alle 17:30 al campo comunale. Occorre inoltre aumentare il numero di giocatori, ogni minima indisponibilità diventa un'emergenza. Diamoci quindi tutti da fare per reclutare nuove leve.

Amatori Capoterra: V.Pierotti, A.Guanziroli, A.Noemi, E.E.Setzu, D.Raffo, L.Falda, S.Farris, G.Dessì, L.Celembrini, A.Podda, L.Cojana, D.Orsatti, G.Mulas, D.Marcucci.

  • Pubblicato in Under 16
Sottoscrivi questo feed RSS

Login o crea un account

fb iconConnettiti con Facebook