login

AMATORI RUGBY CAPOTERRA VS RUGBY VARESE 21-17

 

Pertita dai due volti al comunale di Capoterra.

Vittoria sul filo di lana del XV locale, che nella prima mezz'ora annichilisce il Varese, e con tre belle mete si porta in vantggio su 21 a 3.

Sembrava partita finita, con il risultato che poteva diventare più rotondo ed assicurare il punto bonus. Invece il Capoterra si adagia, rallenta il ritmo, non aggredisce più, e si lascia lentamente erodere terreno ed inerzia da un Varese non apparso per nulla trascendentale.

Il Capoterra non soffre in mischia, e nella touche pareggia il confronto, mentre nel gioco aperto non ha rivali. Si esalta Solinas (man of the match), che realizza due mete in quattro minuti e porta tra i pali Ambus per la terza segnatura, in una azione cominciata molto bene da Francesio e finalizzata dall'apertura capoterrese, oggi in sostituzione dello squalificato Michel.

Il Varese prova senza grande convinzione ad allestire una reazione, e trova buon terreno nel passaggio a vuoto degli isolani, che mollano la presa, non chiudono il conto, ed anzi Solinas non permette la segnatura ai lombardi con un tenuto alto in area di meta.

Il secondo tempo vede il Varese più quadrato in mischia con l'ingresso di Bosoni, ed il Capoterra che inizia ad essere falloso ed in qualche passaggio anche abbastanza ingenuo. Così al 6° il giallo ad Ambus mette in inferiorità il Capoterra, ed il Varese vede assegnarsi una meta tecnica al 10°, a seguito di una azione insistita interrotta dal Capoterra con un fallo ad un passo dalla realizzazione.

Ancora il Varese si riversa nella metacampo capoterrese, continuando la sua azione fino alla fine del tempo dove trova un'altra segnatura proprio allo scadere.

Da segnalare un tenuto alto di Aru, con il giocatore del Varese che invece di schiacciare cerca i pali per un calcio di trasformazione facile, ed altri due tenuto alto nelle concitati fasi finali. In verità il Capoterra si è presentato privo di molti uomini, otto tra infortunati e squalificati; forse troppi per una squadra quest'anno molto corta. Esordisce come titolare Porceddu, e rientra tra le mura amiche Busser e Pirastu. Si sono visti troppi falli e troppe reazioni esagerate, al cospetto di un avversario che poteva essere sconfitto con un margine molto maggiore. Merito al varese per aver provato e lottato fino alla fine, mentre da parte del Capoterra è mancata la convinzione e la compattezza per chiudere anzitempo un match che si è inutilmente complicato.

Vittoria doveva essere ed è stata, e già la mente è alla prossima partita di domenica contro il Piacenza, ed ancora in casa.

La partita contro il Varese, verrà trasmessa da TCS (Canale 13), martedì 17 novembre alle ore 22:00

Tempo sereno, temperatura 20º.

Spettatori: 450 c.a.

Tabellini:

1º Tempo: 7° Piazza (V) - 17° Mt. Solinas (C) Tr. Aru M.(C) - 21° Mt. Solinas (C) Tr. Aru M. (C) - 28° Mt. Ambus (C) Tr. Aru M. (C) *** 

2º Tempo: 10º Mt. Tecnica (V) Tr. Piazza (V) - 39° Mt. mischia (V) Tr. Piazza (V).

Cartellini Gialli : 46° Ambus G.(C), 73° Thyoie (C), Bobbato (V).

Punti classifica (4-1)

Amatori Capoterra: Aru M., Dessì P. (Out 64°), Francesio J.S. (Cap)(Out 60°), Solinas F., Cauli E., Baire A., Ambus G., Busser L.N., Mariottini F., Porceddu C.A. (Out 60°), Thioye P.E.M., Peddio R., Poloni J.L., Garau N.M., Carrone D.(out 52°), Carboni M.(in 52°), Giaccio A. (in 78°) Fontana M. (in 41°), Baire G. (In 60°),Loddo E.(In 60°), Bousmina M. Pirastu R. (in 64°). Allenatore : Francesio J.S..

Varese: Broggi, Migliorini, Taverna, Gaggioni, Girotti, Piazza, Banfi, Bobbato, Maccarelli, Perego, Pellumbi, Spiteri, Gulisano, Sessarego G., Maletti, Sessarego S., Lahwaidi, Gallo, Bianchi, De cecilia, Lacchè, Guzzetti. Allenatore : Galante M.

Arbitro: Gabriel Chirnoaga - GdL: Piscedda G. - Pinna G.

  • Pubblicato in Serie B

AMATORI CAPOTERRA VS GRANDE MILANO 20-19

Prova d'orgoglio del Capoterra, che finalmente conduce in porto una sofferta ma quanto mai meritata vittoria contro il quotato Rugby Grande Milano.

Un drop allo scadere di Alessandro Baire determina il sorpasso e permette al XV di casa di imporsi per 20 a 19. E se da un lato la prodezza dell'apertura segna la partita, altrettanto la squadra locale si è caratterizzata per la volontà, la determinazione e la freddezza, oltre a mostrare una consapevolezza nei propri mezzi mai vista in questo torneo. Forti, determinati e decisi fino alla fine della partita, mai un solo metro regalato agli avversari, sempre in gara, nessun cedimento e mai logorati dalla tensione del punteggio altalenante che è stato il leit motiv della gara. Bene la mischia autoritaria e convinta, buona la touche per tutto il primo tempo, ottima la difesa, solida ed esaltata dagli acuti decisivi di capitan Garau che materialmente hanno negato due mete al Milano (la seconda quasi alla fine del secondo tempo), bene il triangolo difensivo che vedeva l'ottimo esordio tra i titolari di Dessì.

Una partita di quelle che riconciliano, che consolidano il gruppo e fanno crescere la squadra. Un unico obiettivo, una unica volontà, una comunione di intenti mostrata in un difficile momento con ben 5 giocatori della prima rosa in infermeria per infortuni vari. Si è vista la risposta della squadra, quello che il pubblico si attendeva di più, al di là del risultato.

Parte bene il Capoterra, che si insedia nella metà campo lombarda, e con ripetuti attacchi raggiunge prima la meta con Poloni e poi con il CP di Baire G. si porta sul 10 a 0. Ancora pressione del Capoterra, ma quasi alla mezz'ora un calcio piazzato a seguito di una introduzione fallosa in mischia fà muovere il tabellino del Grande Milano. I lombardi si scuotono, e siglano la loro meta allo scadere della prima frazione, complice anche l'inferiorità numerica per il giallo a Samuele. 10 a 80 per il Capoterra. Il Grande Milano capitalizza al meglio l'uomo in più ed al 3° del secondo tempo realizza la meta del sorpasso, ma pochi minuti si trova in inferiorità numerica per un giallo comminato a Boggioni. Il Capoterra è lesto ad approfittare del vantaggio e realizza la seconda meta ancora con Poloni. Le squadre si equivalgono, con il Capoterra che sfiora la segnatura con una fuga di Samuele non capitalizzata a pochi metri dalla meta. Il Milano realizza due piazzati e si porta ancora in vantaggio a dieci minuti dalla fine. Grande difesa del Milano ai ripetuti assalti del Capoterra, sempre nei ventidue ma incapace di realizzare, all'80° il drop di Baire a chiudere le ostilità, anche se nei tre minuti di recupero è ancora Milano a farsi pericoloso, comunque fermato dalla attenta difesa locale.

Una bella gara, finita nel modo migliore e che dà la carica per la prossima impegnativa trasferta di Sondrio, una tra le migliori forze del campionato. Quattro punti in classifica che fanno morale e danno serenità a tutto l'ambiente.

Man of the match: Alessandro Baire

Tempo sereno, temperatura 10º, spettatori 250 ca.

Tabellini

1º Tempo: 11° Mt. Poloni J.L. (C) Tr. Baire G. (C) - 18° CP Baire G. (C) - 39° Mt. Calzaferri E. (M)

2º Tempo: 3° Mt. Guizzetti G. - 13° Mt. Poloni J.L. (C) Tr. Baire G. (C) - 19° CP Borzone R. (M) - 30° CP Borzone R. (M) - 80° Drop Baire A. (C).

Cartellini Gialli : 38° Samuele G. (C) - 48° Boggioni P. (M)

Punti classifica (4 - 1)

Amatori Capoterra: Samuele G., Aru M., Dessì P., Garau M. (C.), Baire G. (VC), Baire A., Ambus G., Busser L.N., Fantuz G., Mariottini F.(out 55°), Thioye P.E.M., Peddio R., Poloni J.L., Garau N.M.(out 80°), Ciprietti L.A., Orru' D. (in 80°), Ferrentino F. (in 55°), n.e. Carrone D., Plazzotta S., Queirolo J.M., Loddo E., Montis G.. Allenatore : Queirolo J.M..

Grande Milano: Cederna E., Stemberger E., Mac Bride Brown A.J., Bonfiglio L., Colombo C., Borzone R. (VC), Cederna L., Guizzetti G., Boggioni P., De Simoni A., Mc Allister A.D., Calzaferri E., Parisi A. (C), Beretta L., Cominotto R., Zulli A., Bonfanti S., Ammendola S., Baldelli G., Vicinanza F., Crotti A., Logoussis C.. Allenatore : Ragusi G.L.A.

Arbitro: Chirnoaga G. - Giudici di Linea : Pinna G. - Pau P.

  • Pubblicato in Serie B
Sottoscrivi questo feed RSS

Login o crea un account

fb iconConnettiti con Facebook