login

Nicola Marcello

URL del sito web:

AMATORI CAPOTERRA VS BERGAMO 1950

Domenica 26 novembre ore 14,30 settima giornata del torneo di serie B Girone 1, con il Capoterra impegnato in casa contro il Bergamo 1950

La neopromossa, vorrà sicuramente muovere la sua classifica deficitaria, e che la vede al penultimo posto con 5 punti. Da parte dei padroni di casa è evidente la grande voglia di riscatto, dopo il brutto passo falso di Biella.

Forte della consapevolezza nei propri mezzi ma anche dell'umiltà e del rispetto nell'affrontare l'avversario, alimentano la ritrovata volontà di rendere difficile per chiunque venire a vincere a Capoterra. Dopo la sosta dei test matches, la lista degli assenti per infortuni si è decisamente ridotta, (sono ancora in forse il solo Pinna ed il giovane Carrone). La squadra si è allenata assiduamente, inserendo i richiami atletici necessari in questa fase della stagione.

Il Capoterra potrà contare sull'innesto dell'utility back Juan Sebastian Francesio, giocatore di grande esperienza e capacità, che và a rinforzare con la sua qualità e duttilità l'intero reparto. Il XV isolano vuole migliorare la sua posizione in classifica, e le partite casalinghe rappresentano la migliore occasione per portare punti e tranquillità a tutto l'ambiente.
Serve una bella vittoria, anche per pensare positivamente al derby isolano di domenica prossima ad Alghero.

Come sempre invitiamo tutti i sostenitori ed il pubblico del Capoterra a venire allo stadio domenica, per far sentire ancora una volta la vicinanza ed il sostegno alla squadra che rappresenta l'intera comunità capoterrese.

Arbitrerà il Sig. Bottino.

GIORNATA DI RUGBY... GIORNATA DI CULTURA SPORTIVA

Bellissimi momenti di Rugby ieri a Casa Spadaccino a Su Loi, Capoterra, nell'ambito delle manifestazioni UNESCO organizzate dal CEAS Capoterra-Laguna di Santa Gilla e titolate alla "Settimana di educazione allo sviluppo sostenibile", in collaborazione con le associazioni Abizos, Amici di Sardegna, Amatori Rugby Capoterra, Onlus Imago mundi, Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai-Cagliari e CSM ASL n. 6 Sanluri. Con il patrocinio del Comune di Capoterra.

Apre la giornata l'incontro con due seconde medie della scuola di Poggio dei Pini, accompagnate dai professori e sotto l'occhio attento ed interessato degli organizzatori. Giacomo Atzori (responsabile del settore giovanire dell'Amatori Rugby Capoterra) introduce i lavori della mattinata, presentando i testimonial della prima squadra: Mattia Aru, Alessandro Baire, Gianmarco Baire, Juan Sebastian Francesio, Leandro Poloni e Gonzalo Samuele. Alla presenza anche del Presidente della società, Atzori ha illustrato brevemente le direttive comportamentali della nostra società, quanto fino ad oggi fatto ed il tanto ancora da fare per migliorarci e migliorare le nostre attività.

A questo punto Francesio, utility back della prima squadra, ha affrontato il tema specifico della giornata, spiegando a tutti i presenti, le origini storiche del rugby, l'evoluzione di questo sport nella geografia mondiale, soffermandosi sopratutto sul concetto di disciplina, rispetto e fair play, ed infine sul motivo perchè si usa la palla ovale. I ragazzi sono stati divisi in quattro gruppi, e sono iniziati i giochi, con l'aiuto di tutti i testimonial della giornata; sotto la guida di Francesio e di Samuele i giochi si sono protratti fino alle 11:00 circa, per poi terminare con una chiacchierata su quanto fatto, il saluto finale a chiudere la sessione mattutina con la foto ricordo.

Nel pomeriggio, alla presenza del Presidente Baire, di Andrea Cogoni del Presidente della F.I.R. Regionale Gianni Atzori e di Nicola Marcello, i lavori sono proseguiti, seppure con una scarsa affluenza di pubblico, e si sono sviluppati nell'analisi dei valori fondanti il rugby, sulla sua grande attività a livello sociale e come sport di aggregazione e crescita, passando per le sue peculiarità, i suoi pregi ed i suoi difetti.

Comunque cercando di mettere a fuoco le importanti differenze con gli altri sport, e la costante ricerca della crescita dell'individuo da atleta a uomo.
Quanto emerso dalla discussione tra i referenti degli Amatori Rugby Capoterra ed il Consorzio ForMentis e che si è purtroppo constatata la distanza tra i cittadini capoterresi residenti nel centro urbano e quanti invece abitano le residenze, ripromettendoci di trovare, con l'appoggio della comunità che gravita a "Casa Spadaccino", un modo per poter, nel breve, interessare tanti giovani alla pratica del nostro sport.

Confidiamo che questo possa avvenire per il bene di tutto il movimento e per la migliore integrazione possibile di tutti i cittadini capoterresi, magari sfruttando le opportunità che può offrire il rugby.

BIELLA VS AMATORI CAPOTERRA 44-15

Partita difficile e con esito segnato, quella svoltasi ieri alla cittadella del rugby di Biella

La compagine capoterrese orfana di ben sei titolari, tra i quali Queirolo, ha dovuto schierare alcuni dei giocatori con ancora evidenti postumi dell'influenza, in queste condizioni nulla ha potuto contro la squadra di casa.

La cronaca della partita vede iniziare bene il Biella che già al 4° realizza una meta trasformata, al 15° la squadra di casa in inferiorità per il giallo al pilone destro, ne approfittano i giallorossi al 18° per realizzare una meta, al 21° è la volta del Capoterra subire il giallo a carico di Malick Thioye, il Capoterra realizza però un piazzato con Garau al 23° e si porta in vantaggio, a quel punto il Biella con due mete, al 28° ed al 37°, da un primo strappo in avanti chiudendo la prima frazione sul 21 a 8.

Il secondo tempo si apre con una meta di Aru al 2° minuto, grazie ad un intercetto ed una sgroppata che si chiude in mezzo ai pali biellesi, per la trasformazione di Garau; la partita sembra riaprirsi, ma il Biella con una meta non trasformata al 5° ed una punizione all'8°, rimette distanza tra le due formazioni. Iniziano le sostituzioni, e soprattutto aumentano gli interventi dell'arbitro sig. Dabusti, che, nel giro di quindici minuti, estrae tre cartellini gialli tutti a carico del Capoterra (19°Samuele - 29°Baire G. - 35°Samuele), che per la doppia ammonizione perde definitivamente il mediano d'apertura, reo di falli "professionali". Il Biella non si fà sfuggire l'occasione ed incrementa punteggio e mete (29° e 36°), chiudendo la partita con lo score di 44 a 15.

Sconfitta pesante per il Capoterra, soprattutto nel punteggio, che forse non sarebbe stato così penalizzante senza la continuata inferiorità numerica con cui ha giocato la fase cruciale del match. Questo nulla toglie alla meritata vittoria del Biella, che ieri, in campo, ha dimostrato di essere superiore alla compagine isolana.

Archivita questa sconfitta, resta tutto da rifare per Queirolo e compagni, per viaggare stabilmente a ridosso delle prime. Le tre settimane di sosta per gli impegni della nazionale saranno utilissimi per recuperare tutti gli infortunati e poter schierare in casa la migliore formazione disponibile contro il Bergamo, il 30 novembre prossimo. In attesa del derby isolano del 7 dicembre ad Alghero.

Tempo coperto con pioggia a tratti, temperatura 13º.

Tabellini

1º Tempo: 4° Mt. Maia (B) Tr. Hogg (B) - 18° Mt. Pinna (C) Tr. Garau M. (C) - 23° Cp Garau M. (C) - 28° Mt. Musso F. (B) Tr. Hogg (B) - 37° Mt. Romeo (B) Tr. Hogg (B) ***

2º Tempo: 2º Mt. Aru (C) Tr. Garau M. (C) - 5° Mt. Eftimie (B) Tr. Hogg (B) - 8° Cp. Hogg (B) - 19° Cp. Hogg (B) - 29° Mt. Falco (B) Tr. Hogg (B) - 36° Mt. (B) Tr. Hogg (B).

Cartellini Gialli: 15°Vaglio (B), 21° Thioye (C), 59° Samuele (C), 69° Baire G. (C), 75° Samuele (C). - Rossi : 75° Samuele (Doppio giallo)

Punti classifica (5-0)

Amatori Capoterra: Aru M., Cauli E., Garau M. (C.), Baire G.(out 77°), Bousmina M.(out 60°), Samuele G., Ambus G., Pinna C.(out 41°), Busser L.N., Thioye P.E.M., Fantuz G.(out 50°), Peddio R., Poloni J.L., Orru' D., Carboni M., Carrone D.(in 60°), Loddo E.(in 77°), Dessì G. (in 60°), Ciprietti L.A. (in 41°), n.e. Queirolo J.M. (V.C.), Garau N.M., Baire A.,. Allenatore: Queirolo J.M.

Biella: Maia, Ongarello, Grosso, Hogg, Braga, Musso C., Ghitalla, Chtaibi, Musso F., Pellanda, Eftimie, Falco, Panigoni, Romeo, Vaglio, Zamolo, Ramella, Zilioli, Salino, Sciarretta S., Ianno, Sciarretta T. Allenatore: Mc Lean C.R.

Arbitro: Carlo Dabusti di Milano

BIELLA VS AMATORI CAPOTERRA

Alla cittadella del rugby di Biella per l'ultima partita prima della pausa dei test matches di novembre

Partita insidiosa, contro una rivale di sempre dei giallorossi, e terza trasferta del campionato di serie B 2014/2015. Il Capoterra ancora una volta in emergenza per gli infortuni e la panchina corta, prova a fare il colpo a Biella, dopo la buona prestazione offerta domenica in casa contro il Gussago. La squadra ha ripreso in settimana gli allenamenti, con anche un allenamento mirato della mischia sotto la supervisione di Orlandi (tecnico della nazionale).

Il Biella ha tre punti in meno del Capoterra, a parità di vittorie e con un +50 punti rispetto al XV giallorosso, ed è reduce dalla sconfitta esterna contro il Parabiago. Una parte del cammino del Capoterra si gioca questa domenica, infatti per alimentare le dichiarate ambizioni di un pronto riscatto non deve lasciare niente d'intentato in Piemonte. Una vittoria per consolidare il posto in classifica in attesa del recupero di tutta la rosa atteso per la fine di novembre. Come sempre partenza presto per i nostri ragazzi e partita anticipata alle 13:30 per motivo del volo di rientro da Linate.

Arbitrerà il Sig. Carlo Dabusti di Milano.

Dal punto di vista societario, si deve purtroppo ed ancora una volta lamentare il completo immobilismo nella erogazione dei contributi della scorsa stagione, ed ancora rimarcare la lentezza nella disposizione di quelli per questa, disservizi e lentezze che stanno creando non pochi problemi (e non solo al rugby ma a tutto lo sport isolano). Confidiamo in una pronta risoluzione del problema ed in una maggiore sensibilizzazione degli organismi a questo delegati.

AMATORI CAPOTERRA VS GUSSAGO 48-31

Il Capoterra, con una prova che non lascia dubbi, si aggiudica l'incontro nelle mura amiche contro la neopromossa Gussago

Sebbene penalizzata dall'assenza di ben quattro titolari, e con ancora qualche giocatore non al meglio della condizione, il Capoterra parte forte e s'insedia stabilmente nella metà campo bresciana, buona la mischia (anche se sovente penalizzata dall'arbitro), ottima la touche (alla fine dell'incontro le rubate su lancio avversario sono state 9), ed il gioco alla mano sapientemente regolato dal metronomo Queirolo è stato esaltato dalle folate offensive di G. Samuele e M. Garau.

La prevalenza territoriale è durata per tutta la prima frazione di gioco, ed è stata concretizzata al 17° ed al 35° da due mete di capitan Garau, la prima trasformata, e da un piazzato, sempre di Garau al 28°, calcio decretato dal sig. Russo per un giallo comminato ad Abrandini del Gussago. Sul punteggio di 15 a 0 si chiude un primo tempo nelle mani dei padroni di casa, poco concreti però dal punto di vista del punteggio che sarebbe dovuto essere più vistoso, cosa non avvenuta per l'eccessiva precipitazione e la troppa foga di concludere le fasi importanti degli attacchi isolani.

La ripresa si apre al 3° con una meta in velocità dell'ala Bousmina, subito replicata al 6° da una meta del Gussago che approfitta di un errore difensivo su palla alta dei locali, all'8° con Bousmina, tre minuti dopo con Busser ed ancora al 15° con Aru il Capoterra ottiene la tranquillità nel punteggio ed il bonus mete.

Inizia la girandola dei cambi nella squadra di casa, al 13° Carboni e Ambus per Geraci e Bousmina, al 17° Orrù per Pinna, al 19° Careddu per Cauli ed a seguire Carrone e Dessì per Poloni e M. Garau; esordio dunque per Careddu, Carrone e Dessì ed utilizzo al completo della panchina capoterrese da parte del coach Queirolo. Il Gussago realizza una seconda meta al 17°, prontamente replicata dal Capoterra al 22° con una splendida azione iniziata dai 22 difensivi che ha visto l'esordiente Dessì prodursi in una fuga di 40 metri, ben sostenuto da Garau e chiusa in mezzo ai pali da Samuele - vera spina del fianco della difesa lombarda.

Il punteggio parziale di 48 a 10, i cambi effettuati ed un "colpevole" rilassamento dei locali permettono al Gussago di approfittare nei minuti finali e di realizzare altre tre segnature e raggiungere così il bonus, premio comunque meritato per la tenacia e la volontà dimostrata dai lombardi.

Da segnalare l'uscita per infortunio di Nicolò Garau al 34° del secondo tempo, sostituito da L. Geraci. La squadra di Queirolo ha messo in mostra miglioramenti complessivi nell'affiatamento e nella compattezza della squadra, raggiunge in classifica il terzo posto, anche in virtù dei bonus presi in ben quattro partite sulle cinque fino ad oggi disputate.
Il Capoterra vince agevolmente una partita caratterizzata da un totale controllo, ma da una fase finale da rivedere nell'intensità e nella concentrazione. Vittoria come sempre importante per la classifica e per il morale del gruppo.

Man of the match: Marcello Garau

Tempo sereno, temperatura 24º, spettatori 350 ca.

Tabellini

1º Tempo: 17° Mt. Garau M.(C) Tr. Garau M. (C) - 28° Cp Garau M. (C) - 35° Mt. Garau M.(C) ***

2º Tempo: 3º Mt. Bousmina (C) Tr. Garau M. (C) - 6° Mt. GUSSAGO (G) - 8°Mt. Bousmina (C) Tr. Garau M. (C) - 11° Mt. Busser L.N.(C) Tr. Garau M. (C) - 15° Mt.  Aru M. (C) Tr. Garau M. (C) - 17° Mt. GUSSAGO (G) - 22° Mt. Samuele (C) Tr. Garau M. (C) - 31° Mt. GUSSAGO (G) Tr. Peli G.(G) - 38° Mt. GUSSAGO (G) Tr. Peli G.(G) - 43° Mt. GUSSAGO (G) Tr. Peli G.(G).

Cartellini Gialli: 28° Pt. n°6 Gussago - Abrandini P.

Punti classifica (5 - 1)

Amatori Capoterra: Aru M., Cauli E., Garau M. (C.), Loddo E., Bousmina M., Samuele G., Queirolo J.M. (V.C.), Pinna C., Busser L.N., Thioye P.E.M., Fantuz G., Peddio R., Poloni J.L., Garau N.M., Geraci L., Carboni M.(53°), Orru' D. (57°), Carrone D. (64°), Ambus G.(53°), Careddu R. (60°), Dessì G. (70°), n.e. Ciprietti L.A.. Allenatore : Queirolo J.M..

Gussago: Allegri, Falcetti, Trebeschi, elmetti, Galeri, Ceccarelli, Gelmini, Abrandini, Zaina, Boizza, Gnocchi, Bonera, Alebardi, Cartella, Franchi, Angeli, Gimbatti, Brognoli, Capponi, Voltolini, Aquila, Peli. Allenatore : Mariuzzo C.

Arbitro: Russo F. - Giudici di Linea : Atzori C. - Raccis R.

AMATORI CAPOTERRA VS GUSSAGO

Quinta di campionato e terzo turno casalingo per il Capoterra che contro la neo promossa Gussago cercherà di confermare quanto di positivo ha fatto vedere a Parma e per riscattare l'ultima deludente prestazione davanti al proprio pubblico

La vittoria di Parma ha lasciato strascichi sotto il profilo infortuni, saranno sicuramente assenti Alessandro Baire e Federico Mariottini, che rientreranno solo dopo la sosta di novembre, mentre alcuni giocatori mostrano i segni della vigorosa battaglia di Parma.

Malgrado la posizione in classifica del Gussago, nessuno ha intenzione di abbassare la guardia e l'intensità degli allenamenti ne è la riprova. Il Capoterra deve consolidare la posizione in classifica, e quindi punta decisamente alla vittoria, con orgoglio e determinazione. Lo stesso orgoglio e determinazione che ci si attende da tutti gli appassionati che verranno ad assistere all'incontro. Si vorrebbe rivedere il caloroso tifo capoterrese a fare da sedicesimo uomo in campo.

Appuntamento al campo di via Trento domenica 2 novembre ore 14,30 arbitrerà il Sig. Russo. ingresso gratuito.

PARMA 1931 VS AMATORI CAPOTERRA 25-38

Rincomincia il cammino dell'Amatori Capoterra, che espugna il sintetico del XXV Aprile di Parma realizzando le quattro mete del bonus per i 5 punti, importanti per la classifica e per non accumulare altro ritardo sulle prime

Il divario nel punteggio non deve far pensare ad un match semplice,i parmigiani si sono piegati alla squadra isolana solo negli ultimi 10 minuti di una partita vibrante ed altalenante nel punteggio.

Partenza bruciante del Parma, che nel giro di sette minuti è già avanti per 10 a 0, frutto di un calcio piazzato da Quagliotti e della meta di Pulli trasformata da ancora da Quagliotti.
Reagisce il Capoterra con due calci piazzati di M. Garau al 12º ed al 17º, accorciando le distanze, e con una brusca accellerazione a cavallo della mezzora realizza due mete con Samuele e Fantuz, quest'ultima trasformata da M. Garau. Sul finire della prima frazione il Capoterra perde per infortuni, prima Mariottini sostituito da Pinna e poi Gianmarco Baire sostituito da Loddo. Ancora nei minuti di recupero, aproffittando al meglio del giallo a Poloni, il Parma realizza la meta con Fontana, che fissa il punteggio del primo tempo sul 18 a 15 per gli isolani.

La ripresa si apre con l'ennesimo infortunio nel capoterra, esce Nicolò Garau sostituito da Orrù, ma seppure ancora in inferiorità numerica, il Capoterra non subisce ed anzi al 4º incrementa il tabellino con un piazzato di M. Garau, che all'8° viene anche lui allontanato dal campo con un cartellino giallo da scontare. Al 14º il Parma accorcia con un piazzato di Quagliotti, al quale risponde il Capoterra al 20º ancora con M. Garau, appena rientrato in campo. Al 24º il Parma allunga, il mediano di mischia parmense realizza la meta che trasforma, ed è il sorpasso del Parma a soli 15 minuti dalla fine.

Il Capoterra non si disunisce, ed alla pronta reazione dei giallorossi segue un fallo da cartellino giallo per Gasparri, che alimenta ancora di più la voglia di riscatto del Capoterra, che con un ritmo asfissiante supera la linea di meta al 30º ed al 36º con Thioye ed ancora con Samuele, entrambe trasformate da capitan Garau. Il Parma è all'angolo, il Capoterra controlla la gara negli ultimi minuti, e vince con tenacia ed orgoglio una partita importante per la classifica, per il morale, per il gruppo e per le ambizioni della squadra isolana.

Man of the match: Gonzalo Samuele

Tempo sereno, temperatura 15º.

Tabellino:
1º Tempo:3º Cp Quagliotti (P) - 7º Mt. Pulli (P) Tr. Quagliotti (P) - 12º Cp Garau M. (C) - 16º Cp Garau M. (C) - 29º Mt. Samuele (C) - 34º Mt. Fantuz (C) Tr. Garau M. (C) - 44º Mt. Fontana (P) Tr. Quagliotti (P) ***
2º Tempo: 5º Cp Garau M. (C) - 14º Cp Quagliotti (P) - 20º Cp Garau M. (C) - 24º Mt. Quagliotti (P) Tr. Quagliotti (P) - 30º Mt. Thioye (C) Tr. Garau (C) - 36º Mt. Samuele (C) Tr. Garau (C).

Punti classifica (0 - 5)

Parma 1931: Trasatti R., Basso C., Rosi A., Gasparri M., Fontana M., Zanichelli E., Quagliotti M. (V.C.), Uriati F. (C.), Cavazzini M., Bertolini F., Pulli G.M., Appiani U., Zanacca J., De Rosa F., Bersani M., Esposito D., Giampellegrini D., Kadid A., Loreti M., Cardozo G., Ruzzi M., Ghinelli A.,

Amatori Capoterra: Aru M., Cauli E., Garau M. (C.), Baire G., Bousmina M., Samuele G.,Queirolo J.M. (V.C.), Mariottini F., Ciprietti L.A., Busser L.N., Thioye P.E.M., Fantuz G., Poloni J.L., Garau N.M., Carboni M., Pinna C., Orru' Daniele, Loddo E., n.e. Carrone D., Ambus G., Porceddu C.A., Careddu R.. Allenatore : Queirolo J.M..

PARMA FC 1931 VS AMATORI CAPOTERRA

Seconda trasferta del campionato di serie B, il Capoterra a Parma per verificare lo stato della squadra, la sua attitudine a vincere, e misurare la voglia e la determinazione di scrollarsi di dosso il doppio passo falso delle due ultime performances.

A Milano il black out completo, a Capoterra, domenica, una prestazione opaca davanti al proprio pubblico.

La squadra ha ripreso in settimana gli allenamenti, con qualche defezione dovuta ai postumi dell'incontro contro il Sondrio, sicuramente fuori rosa Alessandro Baire, il cui rientro è previsto dopo la pausa "Test match". Ancora in forse Queirolo e Pinna, mentre è confermato il rientro in squadra per Busser.

Non deve trarre in inganno la situazione di classifica del prossimo avversario, tale è il livellamento di valori della serie B, e la voglia di riscatto del Rugby Parma può diventare l'uomo in più in campo.

Il Capoterra ha necessità di vincere per non distanziarsi troppo dalla parte importante della classifica, e dall'obbiettivo, mai nascosto, di poter primeggiare nella categoria. Una vittoria porterebbe tranquillità a tutto l'ambiente, e grande stimolo nel prosieguo del campionato. Nella notte tra sabato e domenica il ripristino dell'ora legale farà spostare le lancette indietro. Ben venga l'ora in più di sonno a mitigare le consuete difficoltà logistiche, che hanno costretto il club a richiedere l'anticipo della gara all'orario insolito delle 13:15, causa l'orario del volo di ritorno.

AMATORI CAPOTERRA VS SERTORI SONDRIO 20-24

Perde il Capoterra, perde l'imbattibilità casalinga, perde negli ultimi minuti, una partita sofferta, equilibrata e decisa da un infortunio difensivo che regala una facile meta al Sondrio.

Primo tempo cadenzato da calci piazzati, che fino alla meta allo scadere del Sondrio (Maul) teneva le due squadre in equilibrio. Mischie che si equivalevano e superiorità in touche dei padroni di casa, che, a causa alcuni errori alla mano, perdevano sistematicamente il vantaggio acquisito. Si và al riposo col punteggio di 13 a 6 per gli ospiti.

L'inizio della ripresa è scoppiettante, al 4 il Sondrio allunga con un calcio piazzato del solito Schenatti M., il Capoterra reagisce e con due mete (Samuele e Bousmina) al 8 ed al 15, ribalta il risultato e passa a condurre 20 a 16.

Difesa attenta del Capoterra, che pero' non chiude la partita in quei minuti nei quali il Sondrio appariva provato, poi la svolta al 28, con la meta inaspettata del Sondrio, frutto come detto di un infortunio difensivo. Al 37 Schenatti fissa il risultato finale con un piazzato.

Finisce la partita, con una buona dose di rammarico dei ragazzi di Queirolo, oggi assente per infortunio, comunque ben rimpiazzato da Gabriele Ambus al rientro da un infortunio.

Note:
Man of the match: Gabriele Ambus
Tempo sereno, temperatura 27ºC, 400 spettatori.

Tabellini:
1º Tempo: 2º Cp Schenatti M. (S) - 6º Cp Garau M. (C) - 16º Cp Schenatti M. (S) - 37º Cp Garau M. (C) - 40º Mt. Pedranzini E. (S) Tr. Schenatti M.

2º Tempo: 4º Cp Schenatti M. (S) - 8º Mt. Bousmina Tr. Garau (C) - 15º Mt. Samuele Tr. Garau (C) - 28º Mt. Manzolini (S) - 37º Cp. Schenatti (S).

Amatori Capoterra: Aru M., Cauli E., Garau M., Baire G., Bousmina M., Samuele G., Ambus G., Mariottini F., Ciprietti L.A., Pinna C., Peddio R., Fantuz G., Polini J.L., Garau N.M., Geraci L., Carboni M., Orru' Daniele, Thioye P.E.M., n.e. Carrone D., Zopegni F.A., Loddo E., Careddu R.. Allenatore : Queirolo J.M..

Sertori Sondrio: Di Clemente F., Colli D., Cenni M., Schenatti M., Manzolini N., Schenatti L., Dal Toe' R., Della Cristina C., Silvestri T., Sole S., Pedranzini E., Scamozzi R., De Simone F., Enache B.S., Azzalini J., Amonini P., Moretti F., Rossi D., Micheletti A., Antoniazzi M., Spandri R., Cecini S.. Allenatore : Balague' J.

AMATORI CAPOTERRA VS SERTORI SONDRIO

Terza di campionato in casa, contro una rivale storica

Settimana intensa dei ragazzi di Queirolo, in vista di domenica in casa contro il Sondrio. Alcune defezioni legate a problemi fisici, ma anche i rientri in prima squadra degli elementi che hanno terminato il recupero.

Punto a capo, dopo la scialba prestazione di Milano, e, come dichiarato da tutto il team, si vuole immediatamente girare pagina e far ridiventare il comunale di Capoterra il vero fortino della squadra. Grinta, orgoglio, forza di volontà e nel mirino il risultato, componenti che non mancano ai ragazzi di Capoterra, a cui sapranno legarsi tutti i nuovi arrivati ed i giocatori non provenienti dalla società capoterrese.

Il Sondrio è sempre stata una squadra coriacea, difficile da battere e che gioca sempre tutti gli ottanta minuti dell'incontro. Per il Capoterra una giornata nella quale dimostrare la massima concentrazione per tutto l'incontro, eliminare i passaggi a vuoto e sfatare la "legge" dei tre gialli a partita. Una maggiore disciplina non regala il costante vantaggio numerico agli avversari, cosa che nelle prime due partite è puntualmente avvenuto.

Appuntamento per tutti gli appassionati, al comunale di Capoterra, domenica 19 ottobre con inizio alle ore 15:30. Arbitrerà il sig. Masini. 
Come sempre ingresso gratuito e dopo la partita il terzo tempo aspetta tutti i partecipanti.
Sottoscrivi questo feed RSS

Login o crea un account

fb iconConnettiti con Facebook