login

Nicola Marcello

URL del sito web:

AMATORI CAPOTERRA VS BIELLA 32-21

Contro ogni pronostico, con una prova di compattezza di squadra e voglia di vincere, il Capoterra supera il Biella nella 17ma giornata del campionato di serie B.

Partenza a giri altissimi del Capoterra, che grazie ad un possesso di palla senza interruzioni, realizza tre mete nei primi 15 minuti, portandosi sul 21 a 0. Al terzo Marcello Garau realizza in mezzo ai pali, trasforma Aru che 5 minuti dopo intercetta la palla sui 22 difensivi e vola in meta, vanamente inseguito dai trequarti biellesi, al 15º Samuele realizza la terza meta, infilando la difesa piemontese, dopo una insistita azione degli avanti. Buona la mischia capoterrese, che meritava una meta tecnica poco dopo il 20º, mentre nella prima fase la touche locale subiva qualche passaggio a vuoto. Ma il continuato recupero di palloni ed il veloce riciclo hanno annichilito il Biella.
Solo le non condivisibili scelte arbitrali tenevano in campo il Biella, tanto che complice un giallo comminato ad Aru, veniva fuori la squadra biellese, che al 28º ed al 31º realizzava due mete con Falco e Panigoni, entrambe trasformate, che fissavano il punteggio del primo tempo sul 21 a 14, con la partita virtualmente riaperta.

La squadra locale riparte con determinazione ed al 5º del secondo tempo realizza la quarta meta con Queirolo, dopo avere dominato in mischia chiusa. Al 12º, subentra Pinna a Mariottini, e la touche ne guadagna in reattività e velocità. Al 21º ed al 29º due calci piazzati di Aru, nonostante il forte vento di maestrale, ampliano la differenza di punteggio tra le due squadre (32-14). Orgogliosa la reazione del Biella che non ci sta, ed approfitta di un momento di disattenzione del Capoterra per segnare ancora al 31º con Pizzanelli. Entra Gianmarco Baire per il fratello Alessandro, da segnalare ancora un giallo contro Pinna del Capoterra, e l'uscita dal campo per infortunio al 39º di capitano Garau, sostituito da Dessì. Finisce la partita che dà la vittoria al Capoterra, voluta ed ottenuta con una condotta di gara accorta e senza cali di concentrazione, che ha esaltato il gioco al largo, ma anche la mischia e i ball carrier (su tutti la prova di Malik Thioye, ancora qualche errore per precipitazione che ha negato alcune segnature). Una buona prova che ci porta alla pausa pasquale con 47 punti, a soli due dal quinto posto.

Buone le prove anche delle giovanili in campo, oggi ad Oristano con la U14 e la U16 che vincono rispettivamente per 49-14 e 30-13, bene anche le ragazze impegnate al campo CACIP di Macchireddu, vincenti contro Cagliari e Oristano, soccombenti solo contro il Sassari, vittoriosa anche la squadra cadetta ad Orosei contro i Corvi. Grande giornata per il Capoterra, che premia lo sforzo di tutti, dai giocatori ai tecnici, dagli accompagnatori ai dirigenti a tutto lo staff ed ai nostri tifosi.

Tabellini: 3º Mt. Garau M. (C) Tr. Aru M. (C) - 8º Mt. Aru M. (C) Tr. Aru M. (C) - 15º Mt. Samuele (C) Tr. Aru M. (C) - 28º Mt. Falco (B) Tr. Hogg (B) - 31º Mt. Panigoni (B) Tr. Hogg (B) - 45º Mt. Queirolo J.M. - 61º Cp. Aru M. (C) - 69º Cp. Aru M. (C) - 71º Mt. Pizzanelli (B) Tr. Delleani (B).

Capoterra: Francesio, Aru, Garau M. (out 69º), Baire A. (out 73º), Bousmina, Samuele, Queirolo, Busser, Fantuz, Mariottini (out 52º), Thioye, Peddio, Poloni, Garau N.M., Ciprietti, Pinna (in 52º), Baire G. (in 73º), Dessì (in 69º) n.e. Carboni, Carrone, Plazzotta, Loddo.

Biella: Sciarretta S., Sciarretta T., Grosso, Hogg, Ongarello, Musso C., Ghitalla, Pellanda, Musso F. (C), Campagnolo, Eftimie, Falco, Panigoni, Coda, Zamolo, Vaglio, Chtaibi, Pizzanelli, Salino, Torre, Delleani, Sappino.

Arbitro: Masini - Giudici di linea: Pinna G. - Piscedda G.

Man of the match: Mattia Aru.

Tempo soleggiato 14ºC - Forte vento di maestrale.

Spettatori: 250 c.a.

AMATORI CAPOTERRA VS BIELLA

Domenica 29 marzo ore 14,30, riprende il campionato per la volata finale, il Capoterra incontra la terza forza del campionato, il Rugby Biella.

Squadra da sempre ostica per il XV locale, che ha sempre incontrato difficoltà nell'affrontare i piemontesi. Il Biella si presenta al comunale di Via Trento forte del 3° attacco e della 4° difesa del campionato, a fronte dei numeri più modesti del Capoterra con il 6° attacco ma l'8° difesa.

Sarà proprio la concentrazione e la solidità della squadra la possibile arma vincente della sfida. I padroni di casa possono contare su quasi tutti gli effettivi (manca solo Ferrentino), per cui possiamo attenderci una vera sfida, diversa dall'andata dove la squadra, orfana di sei titolari, ha retto bene fino all'inizio del secondo tempo (17-21) per poi schiantarsi nella parte finale fino al conclusivo e penalizzante 44 a 17 finale. I giovani della prima squadra crescono, tatticamente e fisicamente, mettendo a frutto gli insegnamenti del campo e della palestra, a dimostrazione dell'impegno della società in questa direzione. Ci attendiamo tutti un grande match che possa sovvertire il pronostico oltre che la solita e gioiosa festa di sport.

Ricordiamo a tutti la grande giornata delle donazioni del sangue, sabato 28 Marzo al Palasport di Via Siena a CAPOTERRA dalle 7.30 alle 12.45, un appuntamento importantissimo a cui non possiamo mancare e che ci vedrà ancora più uniti la domenica sugli spalti del Comunale di Via Trento a tifare per la nostra squadra.

L'anticipo richiesto dal Biella vedrà le squadre in campo alle 14.30 agli ordini dell'arbitro Sig. Masini.

GUSSAGO VS AMATORI CAPOTERRA 20-29

Vittoria più sofferta del previsto per il Capoterra contro il fanalino di coda Gussago.

Parte bene il quindici di Queirolo e già al sesto minuto è in vantaggio per 14 a 0, per le mete in rapida successione di Marcello Garau e Fantuz, entrambe trasformate da Aru, oggi chiamato alla piazzola. Ancora una meta del Capoterra a metà tempo, al 26º con Francesio porta il risultato sul 19 a 0. Sembrava già fatta, esaurito il compito prima del tempo, ma la reazione della squadra di casa trova prima un calcio piazzato e poi allo scadere una meta che chiude la prima frazione sul 19 a 10 per gli isolani.

Nei primi minuti del secondo tempo escono Alessandro Baire e Mariottini per Samuele e Poloni. All'8º il Gussago accorcia ancora con un'altra meta, e si porta a ridosso, il Capoterra allunga al 22º con la meta di Aru, che trasforma. Sembra finita sul 26 a 15, esce Cauli per Dessì, ma il Gussago va in meta al 27º, e riapre la partita sul 26 a 20. Il Capoterra chiude definitivamente i conti a due dal termine con un calcio piazzato di Aru.

Partita strana, nella quale il Capoterra ha prodotto una mole impressionante di gioco che non è riuscita a concretizzare, per troppa precipitazione (cose già viste ma che sembrano far parte dei maggiori limiti di questa squadra), trasferta comunque pesante, con sveglia prima dell'alba, che non può non lasciare il segno nella lucidità dei ragazzi impegnati in campo.

Cinque punti in classifica centrano l'obbiettivo fissato per questa giornata, che si accompagna alle sonanti vittorie delle giovanili, oggi in campo al Comunale contro i pari età dell'Olbia. La U14 vince 67 a 0, l'U16 per 58 a 7 e la U18 che, giocando molto bene, chiude i conti con un perentorio 62 a 19, a queste si unisce la buona prestazione della femminile, che vince largamente contro il Grazia Deledda, e perde di una meta contro Sassari. Ancora una domenica che ha visto in campo ben cinque squadre del Capoterra, a testimonianza dell'impegno di tutta la società.

Ci attende ora la seconda sosta del campionato per il Sei Nazioni, il prossimo appuntamento è fissato per il 29 marzo, in casa, contro il Biella. Partita importante per conoscere la condizione della squadra per il finale di campionato.

Tabellini

3º Mt. Garau M. (C) Tr. Aru M. (C) - 7º Mt. Fantuz (C) Tr. Aru M (C) - 26º Mt. Francesio (C) - 32º Cp. (G) - 38º Mt. (G) Tr. (G) - 48º Mt. (G) - 62º Mt. Aru M. (C) Tr. Aru M. (C) - 67º Mt. (G) - 78º Cp. Aru M. (C).

Gussago: Ceccarelli C., Galeri M., Prandini S., Trebeschi E., Peli G., Aquila M., Voltolini I., Rossini A., Bettinsoli D., Bodei S. (C), Zaina M., Ghidini P., Cartella B., Gnocchi L. (VC), Salogni M., Pinzin F., Seneci G., Brognoli C., Boizza F., Pancheri D., Delbono P.

Capoterra: Aru M., Garau M. (C), Baire G. (VC), Cauli E. (out 65º), Baire A. (out 46º), Queirolo J.M., Busser L. N., Fantuz G., Mariottini F. ( out 41º), Thioye P.E.M., Peddio R., Carboni M., Garau N.M., Ciprietti L.A. , Poloni J.L. (in 41º), Carrone D., Plazzotta S., Fontana M., Samuele G. (in 46º), Dessì P. (in 65º), Loddo E.. All. : Queirolo.

Arbitro: Clara Munarini.

Man of the match: Mattia Aru.

Tempo soleggiato 12º, spettatori 150 c.a.

 

GUSSAGO VS AMATORI CAPOTERRA

DOMENICA 8 MARZO ORE 14,00 Alla quinta di ritorno la trasferta a Gussago del Capoterra.

Reduce dalla vittoria contro il Parma 1931, e dopo una delle soste del Sei Nazioni, riprende il campionato contro il fanalino di coda. Ma questo non deve alimentare facili conclusioni o atteggiamenti di superiorità, che già in altre occasioni hanno severamente penalizzato la squadra.

Massimo impegno e concentrazione, con l'occhio al risultato ed alla conquista dei punti, evitando personalismi ma giocando con la testa al match ed alla crescita del gruppo. Saranno assenti per infortunio l'ala Bousmina ed il seconda linea Ferrentino, al quale in particolare auguriamo tutti una rapida guarigione dai postumi dell'incidente occorsogli in settimana. Questa potrebbe diventare una ottima occasione per far maturare ulteriori esperienze al gruppo dei giovani e degli esordienti nella serie cadetta che quest'anno sono giunti al loro banco di prova. Ai veterani della squadra l'obbligo tecnico ma ancor più morale di trasmetter loro i veri valori ed il senso d'appartenenza ai colori della squadra.

Volo d'andata su Bergamo e di ritorno da Milano-Linate, a testimoniare ancora una volta la difficoltà di affrontare un campionato nazionale ad alti livelli, con le sempre minori risorse a disposizione, che non permettono soluzioni alternative alla trasferta in giornata.

Il Capoterra vuole fortemente migliorare la sua posizione in classifica, e non può fare altro che puntare decisamente alla vittoria. Arbitrerà il Sig. Munarini.

Ecco il tabellone della SerieB Girone1 di domenica 08 marzo 2015

14:00 GUSSAGO R. CLUB ASD - Amatori R. Capoterra
14:30 Rugby Grande Milano - BEF-eD VII° Rugby Torino
14:30 Amatori Parma Rugby - ASD RUGBY BERGAMO 1950
14:30 Amatori R. Alghero - Rugby Lecco
14:30 Biella Rugby Club - Rugby Parabiago
14:30 Rugby Sondrio Sertori - Parma Rugby FC 1931

CDF CAPOTERRA VS CDF FRASCATI

Sabato 28 febbraio ore 12:00 si gioca l'ultima partita della regular season per il Centro di Formazione Federale di Capoterra, contro il quotato CdF Frascati, senza dubbio la migliore squadra del torneo 2014/2015.

La novità più importante è però l'inaugurazione del nuovo impianto, messo a disposizione del CdF FIR dall'Amatori Rugby Capoterra.

Il nuovo impianto situato nell'area industriale del CACIP a Macchiareddu, è stato fortemente voluto da tutta la società ed alla cui realizzazione hanno - e stanno - cooperando tutti gli appartenenti al sodaluzio sportivo capoterrese. Atleti, dirigenti, staff, tifosi e simpatizzanti si sono adoperati con il loro lavoro ed impegno a dotare di una degna location il Centro di formazione federale Under 16 Capoterra.

La rappresentativa sarda - in quanto vi partecipano i migliori under 16 di tutte le società isolane, s'impegneranno al meglio delle loro capacità e forze per ben figurare ed onorare la maglia che indossano.

Importante appuntamento in vista dei prossimi impegni che determineranno la scelta di coloro che avranno la chance di ammissione ad una delle Accademie federali under 18, vero trampolino di lancio ed importante scuola di rugby.

Un grande in bocca al lupo ai ragazzi, e che il nuovo impianto vi sia d'augurio.

AMATORI CAPOTERRA VS PARMA 1931 32-16

Vittoria doveva essere e vittoria è stata, cinque punti ed una ritrovata confidenza con le mete (ben 6 alla fine della gara)

Partita con tante mete che però rimane in bilico fino a metà del secondo tempo, quando ancora il Parma 1931, pur avendone subito già quattro si trova ancora a distanza di breack sul 22 a 16. Come all'andata in Emilia, il Capoterra si aggiudica la gara nel finale del secondo tempo, con altre due segnature dei sardi.

La partita è subito interessante, già al primo il Capoterra và in meta con Mattia Aru, che finalizza un'azione in velocità ben condotta da Francesio (ottimo il suo rientro), accorcia il Parma al 5° con un piazzato di Quagliotti, ancora il Capoterra al 7° con una prepotente azione di Busser, che rompe un placcaggio e segna la seconda meta dell'incontro. Reazione del Parma in soli sei minuti tra il 9°, complice uno svarione difensivo del Capoterra, che lascia libero il corridoio alla sinistra per un facile grabber parmense che porta l'ala Fontana a schiacciare in meta, ed al 15° con una prepotente azione degli avanti và in meta ed opera il controbreak, portandosi in vantaggio per 13 a 10. Il Capoterra accusa il colpo, ma si riorganizza e dopo alcune fasi alterne, che vedono una leggera predominanza in touche del Parma, una sostanziale equivalenza dei pacchetti di mischia ma un gioco della trequarti locale migliore, al 31° Marcello Garau opera un intercetto su calcio a seguire dell'estremo parmense, e ribalta l'azione andando a realizzare in mezzo ai pali. Poco dopo (34°) cartellino giallo comminato a Gianmarco Baire, dopo avvertimento dell'arbitro sig. Tomò al capitano per falli di gioco ripetuti. Il Capoterra, seppure in inferiorità numerica, con un'altra velocissima azione alla mano per quasi tutta la lunghezza del campo và ancora in meta con Samuele, la prima frazione termina con un piazzato di Quagliotti che fissa il punteggio sul 22 a 16 per i locali.

La ripresa blocca il Parma, migliora la touche del Capoterra, il gioco alla mano dei locali è di pregevole qualità ed intensità anche se non porta ad ulteriori segnature, per ingenuità, errori e precipitazione. Anche in mischia chiusa il Capoterra prende il sopravvento, ma si deve fermare a causa della mischia no-contest ordinata dall'arbitro, in quanto il Parma non era più in grado di schierare il pacchetto di mischia completo. Così fino al 21° quando Alessandro Baire, subentrato al fratello Gianmarco, realizza una meta, seguita da quella di Fantuz al 35°, per il 32 a 16 finale. Bene il Capoterra, che nella seconda frazione blocca completamente il Parma, non subisce alcun punto, e risolve i problemi in touche migliorando la mischia. Buoni, graditi ed assolutamente utili i rientri in campo di Francesio per tutta la gara, di Claudio Pinna e di Queirolo dopo mesi d'assenza, oltre a Ferrentino che accumula ulteriore minutaggio in vista del finale di campionato. Quanto alle sbavature, dopo aver già parlato dell'errore sulla prima meta del Parma, rimane da segnalare una insufficiente percentuale sui calci (1 su 6), pur avendo avvicendato dalla piazzola ben quattro differenti calciatori; in una partita tirata queste percentuali fanno la differenza tra una vittoria ed una sconfitta.

Un saluto ed un abbraccio, infine, a Gabriele Ambus che lascia l'organico della squadra per motivi di lavoro, gli auguriamo quanto di meglio per la sua nuova avventura.

Domenica partita in trasferta a Gussago per confermare quanto di buono espresso in questa gara e per eliminare quelle sbavature che limitano le prestazioni della nostra squadra.

Man of the match: Gabriele Ambus

Tempo coperto vento di maestrale, campo pesante, temperatura 10ºC, spettatori 250 ca..

Tabellini

1º Tempo: 1° Mt. Aru M.(C) - 5° Cp Quagliotti M. (P) - 7° Mt. Busser L.(C) - 9° Mt. Fontana M.(P) - 15° Mt. Soffredini J.M.(P) - 31° Mt. Garau M. (C) Tr. Baire G.(C) - 37° Mt. Samuele G. (C) - 40° Cp Quagliotti M. (P) ***

2º Tempo: 21º Mt. Baire A.(C) - 34° Mt. Fantuz G.(C).

Cartellini Gialli: 34° Pt. Baire G. (C) - 6° St. Pelagatti M. (P).

Punti classifica (5-0)

Amatori Capoterra: Francesio J.S., Aru M., Garau M. (C.), Baire G.(V.C.) (out 50°), Cauli E., Samuele G., Ambus G.(out 59°), Busser L.N.(out 56°), Fantuz G., Mariottini F.(out 56°), Thioye P.E.M., Peddio R., Poloni J.L.(out 76°), Garau N.M., Ciprietti L.A., Queirolo J.M. (in 59°), Pinna C.(in 56°), Carboni M., Ferrentino F. (in 56°), Carrone D. (in 76°), Dessì G., Baire A.(in 50°). Allenatore: Queirolo J.M..

Parma 1931: Quagliotti M. (C.), Faraj M., Rosi A., Zanichelli E., Fontana M., Ferrari F., Larini L., Soffredini J.M., Cardoso Torres G.E., Cavazzini M., Esposito D., Pulli G.M. (V.C.), Pelagatti M., Ferrari D., De Rosa F., Bazzali W., Giampellegrini D., Vecchi L., Appiani U., Loretti M., Gasparri M., Barbuti P.E..

Arbitro: Tomò - Giudici di Linea : Pinna G. - Piscedda S..

Gli altri risultati della 15ma di campionato Girone 1

BEF-eD VII° Rugby Torino - Rugby Sondrio Sertori 18 : 24
ASD RUGBY BERGAMO 1950 - Biella Rugby Club 12 : 13
Amatori Parma Rugby - Amatori R. Alghero 20 : 0
Rugby Parabiago - GUSSAGO R. CLUB ASD 73 : 7
Rugby Lecco - Rugby Grande Milano 24 : 0

AMATORI CAPOTERRA VS PARMA 1931

Riprende il campionato dopo la prima fase del Sei Nazioni, domenica 22 febbraio ore 15:00 il Capoterra si prepara ad affrontare il Parma 1931 nella quarta giornata di ritorno

All'andata la squadra di Queirolo riuscì a spuntarla in trasferta, dopo però una gara tiratissima decisa nei minuti finali dalle mete di Thioye e Samuele. Problemi di tenuta del campo, a causa delle incessanti pioggie delle ultime settimane, hanno visto una altalena di rinvii ed allenamenti rimediati che hanno tolto continuità alla squadra, anche se il periodo di riposo ha sicuramente giovato all'organico che recupera in extremis alcuni dei giocatori in infermeria negli ultimi mesi. Non deve trarre in inganno la posizione in classifica del Parma, che proprio per questo e per la sconfitta rimediata all'andata, scenderà in campo al comunale determinato a vendere cara la pelle, forte anche del risultato dell'ultima gara vinta con ampio margine contro il VII Torino.
Il livellamento dei valori in questo campionato è tale che sarebbe un gravissimo peccato d'orgoglio prendere sottogamba l'impegno di domenica, così come il campionato ci ha ampiamente dimostrato (Vedi proprio Torino su tutte).

Il Capoterra vuole vincere, per salvaguardare un sereno finale di stagione, cercando di anticipare quanto prima i tempi per poter sperimentare, dare spazio e far accumulare esperienza ai giovani inseriti nell'area della prima squadra, altro importantissimo obbiettivo di questo campionato.

Appuntamento per tutti gli appassionati al comunale di Via Trento, con inizio della gara alle ore 15:00, per il posticipo richiesto dal Parma.

UNA BELLA GIORNATA DEL CLUB

La notizia non è una di quelle da prima pagina, ma è, per chi vive il mondo dello sport e della solidarietà, più importante di tante vittorie. Come tutti sanno il club ha raggiunto un accordo con il CACIP per la conduzione dell'impianto sportivo che si trova nell'area di Macchiareddu.

Questo impianto è stato opzionato dalla società per far fronte all'incessante utilizzo del campo di via Trento (la casa del rugby a Capoterra), e per far tirare un respiro di sollievo al prato così tanto utilizzato. Potrà diventare la degna cornice delle attività del Centro Federale di Formazione F.I.R. Under 16 di Capoterra, convinti come siamo della necessità di un punto di riferimento fisso per questa importantissima ed irrinunciabile attività.

Il Centro Sportivo del CACIP necessità di tantissima manutenzione e di una prima messa in pristino di particolare entità, ed in tempi nei quali il denaro scarseggia come non mai e le casse sociali sono completamente vuote, la società ha diramato un appello a tutti dai soci ai giocatori ai dirigenti ed ai semplici simpatizzanti, che è stato accolto in maniera entusiasta.

Un nutrito gruppo di giocatori di quasi tutte le categorie, allenatori, staff della società, soci e simpatizzanti si sono dati da fare con falciaerba, cesoie, pale e carriole, cacciaviti e martelli, ed hanno iniziato a mettere a posto e sistemare la location che vedrà un domani il vociare dei ragazzi e la palla ovale rotolare nei campi.

Tutti uniti, fianco a fianco, ognuno con le proprie capacità. dal giardiniere all'elettricista, dall'impiantista al semplice aiuto, tutti con un solo obbiettivo davanti, tutti uniti come si conviene ad un club. Ancora tanto il lavoro da fare, senza risorse ma con tutta la buona volontà e le capacità di chi, senza pensarci sù, ha rinunciato ad un sabato per sè donandolo al proprio club, regalandolo a se stesso.

L'appuntamento prossimo è per sabato 7 febbraio per un'altra mattinata di lavoro in compagnia ed allegria, schiene indolenzite garantite!!!

FORZA CAPOTERRA!!!

SERTORI SONDRIO - AMATORI CAPOTERRA 29 -22

Sfortunata trasferta dell'Amatori Capoterra in Valtellina, la squadra di Queirolo si arrende solo negli ultimi minuti di una partita tiratissima.

Il Capoterra, già in difficoltà nell'organico per gli infortuni ancora non recuperati, aggiunge anche le imperfette condizioni di Poloni e di capitan Garau, che non vengono schierati nel quindici iniziale. Nei primi minuti pressione del Capoterra che concretizza con un piazzato, al quarto d'ora perde pero' Fantuz per infortunio, ben rimpiazzato da Ferrentino. La partita continua così fino al 24' quando il giallo a Peddio e' seguito all'azione seguente dal giallo a Thioye. In un minuto il Capoterra si ritrova a giocare in 13, completamente privata delle seconde linee. Il Sondrio sfrutta immediatamente il vantaggio numerico andando in meta, poi replicata in chiusura del primo tempo, portandosi sul 14 a 3. Sembrava, pur senza grandi demeriti, l'inizio di una pesante sconfitta.

Al primo minuto del secondo tempo, il Capoterra va' in meta con Thioye, immediatamente Queirolo schiera Poloni e Marcello Garau sostituendo Carboni e Loddo. La partita cambia decisamente a favore degli isolani che segnano ancora due mete con Aru e Ciprietti, e se ne vedono annullare una quarta, che si rivelera' poi decisiva. A venti dalla fine il punteggio e' sul 22 a 14 per il Capoterra, ma il Sondrio non demorde e trova la meta che riduce le distanze a cui segue, a dieci dalla fine, il piazzato del pareggio. A tre dal termine il Sondrio realizza la meta del KO, e vince in extremis una partita nella quale il Capoterra non ha demeritato, e che poteva concludersi con un esito decisamente migliore per la squadra di Queirolo.

Il bicchiere mezzo vuoto parla di una sconfitta immeritata, che lascia l'amaro in bocca ed un solo punto portato a casa; quello mezzo pieno racconta di una squadra sempre piu' coesa e capace di superare le difficoltà; che scopre le individualità dei sostituti e vede sempre più chiaro il comune obiettivo. Andiamo incontro alla sosta del campionato per il 6Nazioni e l'appuntamento con la serie B è fissato per il prossimo 22 febbraio, in casa, contro il Parma 1931. Partita importante e nella quale potranno essere schierati molti degli attuali infortunati. Le ultime partite, con l'eccezione di Torino, hanno mostrato l'evoluzione della squadra che si spera rivedere con ancora maggiore determinazione e concretezza per il finale di stagione.

Tabellini

1º Tempo: 2° CP. Baire G. (C) - 26° Mt. (S) Tr. Rodigari (S) - 40° Mt. (S) - Tr. Rodigari (S)

2º Tempo: 1° Mt. Thioye P.E.M.(C) CP. Baire G.(C) - 6° Mt. Aru M.(C) CP. Baire G.(C) - 19° Mt. Ciprietti (C) 22° Mt. (S) - 31° CP Rodigari (S) - 37° Mt. (S) - Tr. Rodigari (S).

Cartellini Gialli: 24° Peddio (C) - 25° Thioye P.E.M.(C)

Punti classifica (5-1)

Tempo sereno, temperatura 3ºC.

Amatori Capoterra: Samuele G., Aru M., Loddo E., Baire G. (V.C.), Dessì P. (out 65°), Baire A. (out 70°), Ambus G., Busser L.N., Fantuz G. (out 14°), Mariottini F., Thioye P.E.M., Peddio R., Carboni M.(out 44°), Garau N.M., Ciprietti L.A., Poloni J.L. (in 44°) Cauli E.(in 65°), Ferrentino F. (in 14°), Garau M. (VC) (in 44°) n.e. Orru' D., Plazzotta S., Carrone D.. Allenatore: Queirolo J.M..

Sertori Sondrio: Di Clemente F., Guizzardi S., Cenini M., Colombini G., Rodigari C., Schenatti L. (VC), Antoniazzi M., Silvestri T., Sole S. (C), Moretti F., Varisto E., Scamozzi R., De Simone F., Amonini P., Azzali J., Pedranzini E., Rossi D., Micheletti A., Ciapponi P., Balaguer J., Cenini M., Grillotti G., Spandri R..

AMATORI CAPOTERRA VS GRANDE MILANO 20-19

Prova d'orgoglio del Capoterra, che finalmente conduce in porto una sofferta ma quanto mai meritata vittoria contro il quotato Rugby Grande Milano.

Un drop allo scadere di Alessandro Baire determina il sorpasso e permette al XV di casa di imporsi per 20 a 19. E se da un lato la prodezza dell'apertura segna la partita, altrettanto la squadra locale si è caratterizzata per la volontà, la determinazione e la freddezza, oltre a mostrare una consapevolezza nei propri mezzi mai vista in questo torneo. Forti, determinati e decisi fino alla fine della partita, mai un solo metro regalato agli avversari, sempre in gara, nessun cedimento e mai logorati dalla tensione del punteggio altalenante che è stato il leit motiv della gara. Bene la mischia autoritaria e convinta, buona la touche per tutto il primo tempo, ottima la difesa, solida ed esaltata dagli acuti decisivi di capitan Garau che materialmente hanno negato due mete al Milano (la seconda quasi alla fine del secondo tempo), bene il triangolo difensivo che vedeva l'ottimo esordio tra i titolari di Dessì.

Una partita di quelle che riconciliano, che consolidano il gruppo e fanno crescere la squadra. Un unico obiettivo, una unica volontà, una comunione di intenti mostrata in un difficile momento con ben 5 giocatori della prima rosa in infermeria per infortuni vari. Si è vista la risposta della squadra, quello che il pubblico si attendeva di più, al di là del risultato.

Parte bene il Capoterra, che si insedia nella metà campo lombarda, e con ripetuti attacchi raggiunge prima la meta con Poloni e poi con il CP di Baire G. si porta sul 10 a 0. Ancora pressione del Capoterra, ma quasi alla mezz'ora un calcio piazzato a seguito di una introduzione fallosa in mischia fà muovere il tabellino del Grande Milano. I lombardi si scuotono, e siglano la loro meta allo scadere della prima frazione, complice anche l'inferiorità numerica per il giallo a Samuele. 10 a 80 per il Capoterra. Il Grande Milano capitalizza al meglio l'uomo in più ed al 3° del secondo tempo realizza la meta del sorpasso, ma pochi minuti si trova in inferiorità numerica per un giallo comminato a Boggioni. Il Capoterra è lesto ad approfittare del vantaggio e realizza la seconda meta ancora con Poloni. Le squadre si equivalgono, con il Capoterra che sfiora la segnatura con una fuga di Samuele non capitalizzata a pochi metri dalla meta. Il Milano realizza due piazzati e si porta ancora in vantaggio a dieci minuti dalla fine. Grande difesa del Milano ai ripetuti assalti del Capoterra, sempre nei ventidue ma incapace di realizzare, all'80° il drop di Baire a chiudere le ostilità, anche se nei tre minuti di recupero è ancora Milano a farsi pericoloso, comunque fermato dalla attenta difesa locale.

Una bella gara, finita nel modo migliore e che dà la carica per la prossima impegnativa trasferta di Sondrio, una tra le migliori forze del campionato. Quattro punti in classifica che fanno morale e danno serenità a tutto l'ambiente.

Man of the match: Alessandro Baire

Tempo sereno, temperatura 10º, spettatori 250 ca.

Tabellini

1º Tempo: 11° Mt. Poloni J.L. (C) Tr. Baire G. (C) - 18° CP Baire G. (C) - 39° Mt. Calzaferri E. (M)

2º Tempo: 3° Mt. Guizzetti G. - 13° Mt. Poloni J.L. (C) Tr. Baire G. (C) - 19° CP Borzone R. (M) - 30° CP Borzone R. (M) - 80° Drop Baire A. (C).

Cartellini Gialli : 38° Samuele G. (C) - 48° Boggioni P. (M)

Punti classifica (4 - 1)

Amatori Capoterra: Samuele G., Aru M., Dessì P., Garau M. (C.), Baire G. (VC), Baire A., Ambus G., Busser L.N., Fantuz G., Mariottini F.(out 55°), Thioye P.E.M., Peddio R., Poloni J.L., Garau N.M.(out 80°), Ciprietti L.A., Orru' D. (in 80°), Ferrentino F. (in 55°), n.e. Carrone D., Plazzotta S., Queirolo J.M., Loddo E., Montis G.. Allenatore : Queirolo J.M..

Grande Milano: Cederna E., Stemberger E., Mac Bride Brown A.J., Bonfiglio L., Colombo C., Borzone R. (VC), Cederna L., Guizzetti G., Boggioni P., De Simoni A., Mc Allister A.D., Calzaferri E., Parisi A. (C), Beretta L., Cominotto R., Zulli A., Bonfanti S., Ammendola S., Baldelli G., Vicinanza F., Crotti A., Logoussis C.. Allenatore : Ragusi G.L.A.

Arbitro: Chirnoaga G. - Giudici di Linea : Pinna G. - Pau P.

Sottoscrivi questo feed RSS

Login o crea un account

fb iconConnettiti con Facebook